Quotidiano | Categorie: Economia&Aziende

"Notte bianca" del 24 giugno, Questura di Vicenza: tutto all'insegna della tranquillità

Di Note ufficiali Domenica 25 Giugno alle 15:58 | 0 commenti

ArticleImage

Nella serata di ieri e fino a notte inoltrata, la città di Vicenza è stata il teatro della manifestazione "Notte bianca". Il servizio di ordine e sicurezza pubblica, pianificato dalla Questura di Vicenza e attuato dalle donne e dagli uomini donne della Polizia di Stato unitamente a personale dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza ha consentito alle migliaia di persone intervenute di partecipare all'evento nella massima sicurezza. Per l'occasione, il servizio di pattugliamento effettuato dai poliziotti a bordo di biciclette MTB di recente istituzione è stato impiegato per meglio vigilare l'area pedonale del centro cittadino (nella foto poliziotti con MTB e col questore Petronzi, ndr).

Ha partecipato fattivamente al servizio anche personale di due Specialità della Polizia di Stato: la Polizia Stradale che ha effettuato controlli straordinari per il contrasto della guida sotto l'effetto di alcool e stupefacenti (nr. 41 persone controllate e nr. 3 patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza) e la Polizia Ferroviaria che ha vigilato in particolare sui flussi di persone in Stazione ferroviaria e nelle aree adiacenti.
Il dispositivo è stato integrato da personale della Polizia Locale e dai volontari della protezione civile, coordinati dal Centro Operativo Comunale (C.O.C.) appositamente convocato dal Sindaco di Vicenza, che hanno costantemente presidiato i varchi di accesso al centro cittadino.
Il Comune di Vicenza ha decisamente contribuito alla riuscita del servizio anche grazie alla implementazione delle difese passive, con la posa di barriere in cemento e la predisposizione di transennamenti, nonché all'emanazione di un'ordinanza che ha vietato la vendita e la somministrazione di bevande in contenitori di vetro e lattine.
Nell'ambito dei controlli ai varchi di accesso e nel centro cittadino sono state controllate un centinaio di persone, anche con l'uso di metal detector ed alla presenza di un artificiere della Questura di Belluno, al fine di garantire un discreto filtraggio alle aree di maggiore affluenza.
Emblematico il fatto che nella serata e nella nottata sia stato registrato un numero inferiore di richieste di intervento al 113 della Polizia di Stato ed al 112 dei Carabinieri rispetto ai fine settimana precedenti; in ogni caso, non si sono registrate risse o colluttazioni.
Qualificata la presenza e l'attività dei mezzi dedicati alla assistenza sanitaria che hanno attuato il piano sanitario predisposto, garantendo un primo soccorso a quanti del pubblico hanno avuto la necessità di avvalersi di un tempestivo intervento medico.
Il Questore di Vicenza, dott. Giuseppe Petronzi, ringrazia tutti gli Enti, ciascuno per le rispettive competenze, coinvolti nel dispositivo di safety e di security, nonché gli organizzatori e i tanti volontari che, in un'ottica di sicurezza sempre più partecipata, anche con la collaborazione di soggetti privati, hanno contribuito al mantenimento dell'ordine e della sicurezza, garantendo così la buona riuscita dell'evento.
Una comune presa di coscienza della delicatezza dell'evento e la predisposizione di idonee misure, coerenti con lo spirito dell'iniziativa, hanno reso possibile lo svolgimento di una serata all'insegna del divertimento in una cornice di compatibile sicurezza.

Leggi tutti gli articoli su: Notte Bianca, Questura di Vicenza

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Gli altri siti del nostro network
Pagine