La penultima pillola in Più | Categorie: Politica

L'inciucio di Variati sul crack BPVi si allarga a Sel: Padre perdona loro perchè non sanno quello che fanno. Tu, elettore no!

Di Pietro Cotròn Giovedi 22 Giugno 2017 alle 23:06 | 0 commenti

Mercoledì 21 a fine Consiglio Comunale sul crack della Banca Popolare di Vicenza, l'ammucchiata colossale basata su una serie incredibile di affermazioni piene di falsità e/o di ignoranza, ha portato a un inciucio su due ordini del giorno, uno del PD e della Lista Variati, l'altro di quello che rimane (e che rinasce) di Forza Italia, che neanche il miglior renzusconismo sognerebbe a Roma. Con la sola uscita dall'aula della combattiva pentastellata Liliana Zaltron e con la non partecipazione al voto, piena, però, di se e ma, dell'altro 5 Stelle Daniele Ferrarin, tutti meno un astenuto hanno votato a favore dei due comunque inconcludenti odg. E Valentina Dovigo, l'esponente di Sel a Vicenza, ecco il capolavoro locale che neanche Verdini e Alfano sarebbero capaci di costruire, neanche si è accorta che mentre votava sì all'inciucio Achille Varaiti sorrideva beffardo. Padre, perdona loro prchè non sanno quello che fanno. Tu, elettore, no, non perdonare!

Leggi tutti gli articoli su: Banca Popolare di Vicenza, inciucio

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

Lunedi 26 Giugno 2017 alle 21:05 da kairos
In Matrimonio Aim-Agsm, dopo il ballottaggio di Verona riparte la corsa contro il tempo
Gli altri siti del nostro network
Pagine