Quotidiano | Categorie: Sanità, Fatti

Nuovo Laser per la cura della degenerazione maculare senile

Di VicenzaPiù Giovedi 26 Gennaio 2017 alle 09:23 | non commentabile

ArticleImage

La degenerazione Maculare legata all'età (DMLE o AMD) è una patologia molto invalidante, in quanto riduce l'acuità visiva necessaria per l'attività lavorativa e di relazione, ma soprattutto per la guida. È considerata la principale causa di cecità dopo i 60 anni con oltre 31 milioni di malati in tutto il mondo: solo in Italia si contano circa 68 mila nuovi casi ogni anno. Questa malattia causa la perdita progressiva della visione centrale a causa del deterioramento della macula, la parte dell'occhio dove si forma la visione più nitida, con l'accumulo di Drusen, depositi giallognoli che contribuiscono alla degenerazione delle cellule sensoriali retiniche e alla perdita della capacità visiva. Oggi questa diffusa e penalizzante patologia si può, finalmente, prevenire e curare se diagnosticata e trattata precocemente.

La prevenzione prevede una visita oculistica annuale comprensiva di un esame strumentale, chiamato OCT (nella foto del titolo Laser 2RT), che mette in evidenza il numero, la posizione e la grandezza delle Drusen presenti sulla retina.
Un apposito Test Genetico, tramite asportazione di qualche cellula dalla mucosa buccale con uno spazzolino, permette inoltre di prevedere la percentuale di rischio di ammalarsi nei figli dei pazienti affetti da maculopatia, così da poter intervenire per tempo.

Per quanto riguarda la TERAPIA è finalmente disponibile anche in Italia un nuovo rivoluzionario laser che, stimolando un vero e proprio Ringiovanimento Retinico, ferma (nella maggior parte dei casi) la progressione di questa patologia e permette di mantenere la capacità visiva senza ulteriori peggioramenti.

Il Dott. Giuseppe Davì, presidente della A.I.La.R.P.O (Associazione Italiana Laser e Radiofrequenza in Plastica Oftalmica), dopo aver seguito una specifica formazione dai costruttori stessi del laser, tratta con successo pazienti affetti da maculopatia nel suo Centro Laser di Valdobbiadene (TV).

Queste sono le sue dichiarazioni:
"Il nuovissimo laser 2RT si è dimostrato capace di indurre una risposta di guarigione naturale e biologica della retina con il risultato di ridurre e di impedire l'accumulo delle Drusen. In questi mesi ho trattato più di 40 pazienti e nel 78% di questi la patologia si è arrestata con un'evidente diminuzione delle Drusen all'OCT. Il TRATTAMENTO è ambulatoriale, indolore, richiede dai 5 ai 15 minuti ed è sufficiente una sola seduta laser, anche se questa può essere ripetuta dopo 6 o 12 mesi.
Diminuzione delle Drusen all’OCTL'arresto della progressione della malattia si ottiene tra gli 8 ed i 13 mesi successivi al trattamento laser, mentre la diminuzione delle drusen è progressiva e continua per uno o due anni. Il 2RT, inoltre, è indicato per ridurre significantemente l'Edema Maculare Diabetico. Attualmente sono in corso Trial clinici per la terapia della Corioretinopatia Sierosa Centrale e per la Retinopatia Pigmentosa ed i primi risultati sono molto incoraggianti".

Per informazioni

Studio Oculistico Davì
Via G. Garibaldi, 246
31049 Valdobbiadene (TV)
tel. 0423-974141

Studio Oculistico Davì
Via G. Mazzini, 58
36063 - Marostica (VI)
Tel. 0424 72139

Clicca qui per il sito

info[email protected]




ViPiù Top News


Commenti degli utenti

Lunedi 26 Giugno 2017 alle 21:05 da kairos
In Matrimonio Aim-Agsm, dopo il ballottaggio di Verona riparte la corsa contro il tempo
Gli altri siti del nostro network
Pagine